martedì 9 maggio 2017

Panini con Farina di Farro Integrale e Farina di Grano Arso ai Semi di Sesamo





Ciao a tutti!! Eccoci di nuovo qui!!
Ormai pubblico una volta sola a settimana, non riesco proprio a fare di più, ma alla fine preferisco fare meno ma sempre bene, e spero proprio di riuscirci!!
Qui il tempo fa sempre i capricci anche se stiamo migliorando, il cambio armadio ancora non l' ho fatto per sopravvenuta pigrizia ma alla fine non lo sto richiedendo, vediamo se il prossimo we mi decido una volta per tutte ad archiviare maglioni e giacche!!
E voi come ve la state passando la primavera, come è da voi?
Sento di posti dove fa caldissimo e dove invece è quasi inverno, a me queste ultime botte di freddo, perché qui al mattino fino alla scorsa settimana c'erano 6 gradi e un umido tremendo, hanno fatto ammalare e morire il timo e patire tantissimo la menta!
La menta è Highlander e si sta riprendendo, il timo invece è andato, ma voi riuscite a tenerlo in vaso il timo?  Vi dura? A me non sopravvive, dopo un po' muore e non sono l' unica, anche ad una mia amica ne sono morti due e credo stia provando con il terzo!! Non so, forse ha bisogno di un terreno più pietroso, mi sopravvivono benissimo tutte le piante ma questo non ne vuole sapere, dopo un po' si ammala e muore o muore e basta, credo rinuncerò al timo, mi ha rotto le scatole, è già il secondo che mi muore!!
Voi ce l' avete in vaso o in terra? E vi sopravvive?
Vabbè, oggi è la giornata delle domande, prima che me ne vengano in mente altre vi presento il pane di oggi, io posso non aver voglia di fare chissà che in cucina ma la voglia di fare il pane non mi manca mai!!
Lo preparo quasi ogni settimana, in modo che non manchi mai, che sia un filone, una pagnotta o dei panini, non rischio mai di rimanere senza e di doverlo comperare!! Anche se ho scoperto da poco a Genova due forni che fanno un pane davvero meraviglioso, a lievitazione naturale, con un sapore super, ma sono lontanissimi da casa mia, quindi non c'è pericolo!!
Tornando a noi oggi sforniamo dei panini dalle forme carine, preparati con farina di tipo 1, di farro e di grano arso, sofficissimi e belli saporiti, impreziositi da una pioggia di semi di sesamo che vengono tostati durante la cottura sprigionando ad ogni morso il loro splendido sapore! Che dite vi ispira?
Ma andiamo ad impastare che è già tardissimo!!!






Per 10 panini:

200 g di farina di farro integrale
200 g di farina di grano tenero tipo 1
100 g di farina di grano arso
375 g di acqua
8 g di sale fino
100 g di pasta madre al raddoppio dopo il rinfresco
semi di sesamo

Iniziamo con il preparare un' autolisi con tutta la farina setacciata e 275 g di acqua, mescolate acqua e farina grossolanamente a mano in modo che tutta la farina si sia bagnata e l' acqua sia assorbita e lasciatela riposare coperta con pellicola per un' ora.
Passato il tempo indicato, sciogliete nella planetaria il lievito madre con i 100 g di acqua restanti e aggiungete la massa autolitica, impastate con il gancio a foglia fino a che l' impasto non inizia a restare attaccato al gancio. A questo punto mettete il gancio ad uncino e continuate ad impastare fino a raggiungere l' inizio dell' incordatura, aggiungete a pioggia il sale poco per volta e portate a completa incordatura l' impasto.
Spostate l' impasto in una ciotola e lasciatelo lievitare per circa 30 minuti coperto da pellicola, dopo questo tempo fate due giri di pieghe a portafoglio all' impasto e richiudetelo con la pellicola, a questo punto mettetelo in frigo fino al giorno seguente.
Al mattino levate l' impasto dal frigo e lasciatelo giungere al raddoppio in un luogo tiepido.
Una volta che il vostro impasto è raddoppiato, spostatelo su una spianatoia leggermente infarinata, allargatelo e sgonfiatelo con delicatezza ma con decisione e ricavatene una decina di pezzi di ugual peso, da ciascuno ricaverete un panino, io mi sono divertita a fare qualche forma un po' diversa dal solito!!






I panini a chiocciolina doppia li ho ricavati allungando il pezzetto di impasto come fosse una salsiccia e poi ho arrotolato verso il centro entrambe le estremità fino ad arrivare al centro, ho poi ricavato da qualche pezzetto di impasto la forma di un croissant, ma potete davvero sbizzarrirvi e fare le forme che più vi piacciono!
Mettete i panini su una teglia, meglio su due perché almeno non arriveranno poi a toccarsi, e metteteli in un luogo riparato fino a che di nuovo non sono aumentati di una volta e mezza il loro volume iniziale, a questo punto accendete il forno a 220° con una teglia vuota sul fondo.
Intanto spennellate con acqua tiepida i vostri panini e cospargeteli con abbondanti semi di sesamo, premete leggermente per fare aderire i semi, mi raccomando con delicatezza!!
Quando il forno è in temperatura versate una tazza d' acqua nella teglia sul fondo, infornate i panini nel ripiano sotto quello centrale e dopo 10 minuti togliete la teglia con l' acqua, abbassate la temperatura a 200° e dopo 5 minuti valutate la cottura bussando sul fondo di un panino, se suona vuoto sono cotti, sennò lasciateli ancora 5 minuti.
Sfornateli e gustateli ancora tiepidi, sono la fine del mondo!!






Se poi li volete conservare, basterà metterli in un sacchetto per alimenti una volta che sono ben freddi e così si conserveranno morbidi per 4-5 giorni, altrimenti, sempre quando sono ben freddi, potete congelarli lasciandoli scongelare a temperatura ambiente e passandoli qualche minuto in forno per gustarli praticamente come appena sfornati!!!
Sono deliziosi sia con il dolce che con il salato, io quel meraviglioso panino con la confettura della foto me lo sono mangiata per merenda con un bella tazza di the!






E visto che sono panini buonissimi li regalo alla raccolta permanente di lievitati "Panissimo, le ricette itineranti"




Buon proseguimento di settimana a tutti!!!
A presto!!


Silvia


32 commenti:

  1. Ormai non dovrei stupirmi più. Eppure, ogni volta, di fronte alla bellezza che crei con quelle manine preziose, mi incanto. Inutile dire che le farine scelte le adoro. Il grno arso, pou, che buon sapore darà a questo impasto! Silvia, il tempo sfugge sempre, ma tu hai trovato il modo per fissarlo. Brava tesoro mio ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie cara Erica!! Si, amo anche io queste farine, sono quelle che preferisco, il farro poi dà una morbidezza notevole!!
      Eh si, fare il pane è il mio momento che ferma il tempo, sempre!!
      Un abbraccio stretto e ancora grazie!!

      S.

      Elimina
  2. Bellissimi panini!!
    Grazie per aver condiviso questa ricetta, adoro panificare.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manu, questo impasto ha un sapore davvero speciale ed è soffice!! E' uno dei miei preferiti!
      Un abbraccio e buona serata!!

      S.

      Elimina
  3. Che foto meravigliose per dei panini che, solo a guardarli, raccontano meraviglie di gusto e profumo! Buona giornata

    RispondiElimina
  4. Ma che meravigliaaaaaaa, appena li ho visti su FB sono corsa qua per vedere la ricetta. Hanno un'alveolatura che è una meraviglia. Peccato non avere più farina di grano arso, l'ho finita da un po' :-( molto carine le forme, te le ruberò alla prossima panificazione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, io invece con questi ho finito la farina di farro!! Sono indecisa se riprenderla o se aspettare che passi l' estate e il periodo caldo!!
      Eh, sono cose semplici perchè io sono un po' negata ma piano piano voglio migliorare nell' estetica!!
      Grazie Elena, buona serata!!

      S.

      Elimina
  5. i panini non te lo dico, mi fanno "fame" subito, le foto sono incredibili e per le aromatiche in vaso ce la puoi fare se le metti in un vaso con tanta terra, magari di quelli rettangolari da gerani.... presente? io ho un pezzettino di terra prezzemolo, basilico, timo, santoreggia, erba cipollina, coriandolo.... ma in terra però! grazie per partecipare alla raccolta e ti aspetto presto con un'altra meraviglia. un abbraccio enorme Silvietta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sandra!!!
      A dire il vero me ne sono morti 3 di timi, due normali e uno era il timo limone!!
      Erano in un vaso da gerani, niente da fare, non c'è stato verso, mia suocera ce l' ha il timo ed è molto rigoglioso ma in terra, bah, forse ci riprovo per l' ultima volta poi basta, il timo me lo farò dare da lei!!
      Un bacione Sandra, arriverò vedrai, non mi stanco mai di impastare!!
      Buona serata!!

      S.

      Elimina
  6. Guarda con me caschi proprio male..ho il pollice nero da far morire anche le piante grasse!!! Il mio timo x il momento sopravvive in vaso ma dubito che arriverà a giugno...lo vedo già bello spennacchiato :-( vorrà dire che mi andrò a rifornire di piante aromatiche da mia mamma :-P
    Questi panini invece li replicherei proprio volentieri, peccato che il grano arso sia introvabile da me :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Boh, a me sono sopravvissute bene tutte tranne i timi, inizio a pensare di avere un' alchimia negativa con quella specie!!
      Grazie Consuelo, io l' avevo presa on line con il gruppo di acquisto da tibiona, sennò è introvabile anche qui!
      Buona serata!!

      S.

      Elimina
  7. Io di solito ne compro una piantina nuova ogni ano, salvo miracli :-D Ma non ho esattamente il pollice verde :-D
    Bellissimo questo pane, sì che mi ispira e pure parecchio e ce lo vedevo bene proprio con una confettura rossa :-)

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ecco, vedi che allora il timo è un po' infido????
      Grazie Fabio, si, perchè il grano arso sa un po' di tostato, sta bene con il dolce!!
      Buona serata!!

      S.

      Elimina
  8. Questi panini devono essere una bontà, si vede già dall'interno e comunque mi piace tantissimo le forme che hai fatto. Anche a me ultimamente, piace diversificare nella forma il pane, così tanto per cambiare un pò. Del tempo meglio che non ne parlo altrimenti mi incavolo e ho deciso di prenderla con filosofia ... prima o poi si deciderà a fare un pò di caldino, come dovrebbe in primavera, no???? Per il timo; no a me non muore. Ma devo dire che io non so quanto è che non gli dò da bere, gli basta l'acqua che prende. Tanti baci tesoro mio, buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Terry, eh si, perchè qui devo prenderci un po' la mano, è divertente e poi il risultato è davvero piacevole alla vista, meno male non ho fatto pasticci come spesso accade, che parto per fare una forma e poi ripiego sul classico perchè la faccenda prende una via non prevista!!! Ahahahahah!!!
      Eh si, anche io la penso come te, prima o poi verrà il bel tempo, per ora ce lo teniamo così, ancora con il piumone!! Eh, anche io gli dò poco da bere sennò i ristagni lo rovinano, ma non c'è verso!! Dai che ci riprovo, almeno per l' estate, poi se muore pace!!
      Un bacione cara, buona serata e buon we che si avvicina!!

      S.

      Elimina
  9. Le tue foto sono splendide e i tuoi panini bellissimi!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Alice!!
      Buona serata e buon we!!

      S.

      Elimina
  10. Silvia bella!
    Qui da me tempo primaverile già da un po', anche se circa un mese fa è arrivata una gelata che ha letteralmente distrutto moltissime piantagioni di kiwi! :-/
    Una vera e propria calamità!
    Ahahahahah, birichino il tuo timo eh?Dai, riprova e speriamo sia la volta buona!! :-DDDDD

    E di questo pane cosa vogliamo dire????? È semplicemente stupendo! Le foto lo esaltano al meglio e quelle fette sono mozzafiato! Posso rubartene un paio per la colazione e spalmarci un po' di marmellata di arance?? :-))
    Bellissima l'alveolatura, bellissime le forme e le farine che hai usato! Chissà che sapore!!
    Applausi, applausi, e applausi!
    Sei un incanto, in tutto!!
    Un abbraccio grandissimo e l'augurio di un felice we per tutto ciò che vorrai fare! A presto, Silvietta! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, cara Mari, qui di primaverile c'è ben poco, probabilmente anche tutto questo umido che abbiamo non ha proprio aiutato!! Sarebbe la quarta volta che riprovo con il timo! È una sfida ormai, ma mi sa che in vaso dura giusto una stagione da me!!
      Ah si che puoi! Non sai quanto mi farebbe piacere, a volte penso che se fossimo tutte vicine sarebbe uno scambio continuo di golosità!! Che bellezza!! Grazie mille carissima, ti abbraccio stretta e ti auguro buon we, qui sempre nubi basse anche se sopra l'azzurro si vede!!
      Un bacione!!

      S.

      Elimina
  11. Non so più se farti i complimenti per le ricette, per le foto o per i post!!! So che vengo qui e sono sempre certa di potermi dire "Mila siediti che qui c'è buona aria"
    Buon week end

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Mila, queste sono le parole che mi danno la carica giusta!! Sei un tesoro!
      Buon we carissima!

      S.

      Elimina
  12. il a l'air délicieux ce pain
    bonne soirée

    RispondiElimina
  13. guarda, a me non sta durando niente! c'è una moria sul mio balcone che non ti dico! o meglio, c'era! per fortuna il mitico papà/nonno Marco che oltre a tutte le doti che già ha, ha pure il pollice verde, mi ha salvato!!!
    Cmq...veniamo al pane per i nostri denti :D
    e che pane ragazzi!!!!!! qui io ti ruberei tutto il cestino lo sai vero? buon week end Silvia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, a pensarci bene anche la maggiorana non è proprio in forma, che difficili sono le piante aromatiche! Ho dei fiori che manco li considero e ogni anno esplodono di colori!!
      Grazie dolce Elena, e io sarei felicissima di potertelo far arrivare!!
      Un abbraccio e buon we!

      S.

      Elimina
  14. Ciao Silvia! Conosco anch'io un'irriducibile menta :)))) troppo forte!
    Questi sapori dei tuoi panini sono buonissimi e unici. Mi piacciono tantissimo.
    Felice fine settimana, di ben tempo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, indistruttibile!!
      Grazie mille Tiziana, speriamo!!
      Buon we anche a te!!

      S.

      Elimina
  15. Ciao Silvietta, eh sì sono proprio buoni questi panini! Anche la mia menta ha patito tantissimo il freddo, sembra moribonda. Il timo invece ha resistito. Moribonda anche la maggiorana. Tu stai bene? Ci sentiamo presto ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carla, grazie!! Si, anche la maggiorana sta decisamente male, mi sa che hanno patito questi sbalzi di temperature, peccato!!
      Si si, sto bene grazie, tutto procede come da copione, non ho ancora finito la cioccolata che abbiamo comperato assieme, riesco ancora a tenere a bada la gola!!
      Un abbraccio anche a te e buona settimana!!

      S.

      Elimina
    2. Anche io resisto al richiamo cioccolatoso!!!!

      Elimina
  16. Un pain bien beau.Je t'en pique un morceau pour mon petit déjeuner.
    A bientôt

    RispondiElimina

Sappiate che verrò a trovarvi, qualunque commento mi lascerete non passerà inosservato, però per favore non chiedetemi di seguirvi solo per ricambiare, lo farò spontaneamente se il vostro blog mi interessa davvero!! Non dimenticate di firmare i commenti che lasciate, sono più contenta se rispondo ad un nome e non ad un "anonimo" !!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...