mercoledì 22 febbraio 2017

Trofie con Farina di Grano Saraceno con Broccolo Romanesco, Porro, Speck Croccante e Nocciole





Ciao a tutti!! Passato bene il we??
Sabato sono stata dalla mia amica Carla, ho portato la chitarra e abbiamo fatto la pasta che poi abbiamo condito con un superlativo ragù toscano!! Ci ha raggiunte anche mio marito per cena e abbiamo passato una bella serata a chiacchierare e a gustare piatti deliziosi!!
Domenica invece panciollismo totale, diciamo che Sabato mattina ho spignattato un sacco quindi ci stava, ho fatto un po' di esercizi fotografici e basta, era pure brutto tempo . . .  qui c'è un complotto per non farci andare a fare foto all' aperto!!
Comunque mi sono abbastanza caricata per iniziare una nuova settimana, nonostante un torcicollo fastidiosissimo che mi sono presa Venerdì entrando nel reparto frigo della Metro, si, perché alla Metro hanno un sacco di farine buonissime tra cui la Petra, che adoro, ad un prezzo decisamente vantaggioso e quindi sono andata con mia sorella e ho fatto una bella scorta, poi siamo entrate nel reparto frigo per vedere se c'era qualche taglio di burro di dimensione accettabile e lì mi sa che ho preso il colpo di freddo, perché non è un reparto frigo normale, è una cella frigorifera, ci sono gli alimenti sugli scaffali, è proprio l' ambiente che è un frigo!! Ma questo non mi ha abbattuta, nonostante il fastidio sono andata in palestra e ho fatto tutto come sempre, ormai sono abituata ai miei torcicolli, ci devo convivere, il problema più serio è guidare, quella operazione è veramente dolorosa e soprattutto non è semplice guidare rigidi come un bacco!!
Ma adesso passiamo alla ricetta, ho rivisitato un tipico formato di pasta ligure che di solito è fatta con semola o farina di castagne e si condisce con il classico pesto (qui la ricetta del mio), le trofie!!
Io le ho realizzate usando, oltre la semola, la farina di grano saraceno e ho scelto un condimento a base di cavolo romanesco e speck, bello robusto di sapore che si è sposato molto bene con quello del grano saraceno della pasta!!






Un piatto davvero delizioso e completo, arricchito dalla nota croccante delle nocciole che con lo speck e il cavolo stanno davvero molto bene!!






Per le trofie (dose per 3 piatti)

100 g di farina di semola di grano duro
100 g di farina integrale di grano saraceno
50 g di acqua

Impastare il tutto fino a che l' impasto non avrà una consistenza liscia, formare una palla e lasciarla riposare per circa 30 minuti avvolta in pellicola per alimenti o comunque coperta perché non si secchi.

La formatura delle trofie è abbastanza semplice, ci vuole un pochino di pratica ma non reca particolari difficoltà, l' unica cosa un pochino più ostica è riuscire a dare il giro alla trofietta formata, che non è un semplice cilindretto di pasta con le punte assottigliate ma bisogna anche darle un giro per avvitarla su se stessa!
Quindi prendete un pezzetto di pasta, allungatelo per dargli la forma di un cilindretto che sia al massimo spesso un centimetro, tagliate un pezzettino di pasta piccolo, diciamo spesso mezzo centimetro, sfregarlo tra le mani per allungarlo dandogli la tipica forma assottigliata alle estremità e poi sempre tra le mani, fatelo strisciare in modo da dargli un lieve giro, come se fosse una vite! Non è semplicissimo, all' inizio non mi viene mai, poi dopo un po' inizia a venire, ci vuole un po' di pratica ma alla fine anche se non hanno il giro perfetto pace, l' importante è che abbiano la forma giusta!!
Non devono essere troppo lunghe le vostre trofiette, diciamo al massimo 4 centimetri, una volta formate, spargetele con un po' di semola e lasciatele ben stese in un vassoio o sulla spianatoia fino al momento della cottura.

Per il condimento

250 g di cavolo romanesco
50 g di speck
5 cm di porro
12 nocciole
sale, pepe, olio e.v.o.

In una padella antiaderente ben calda fate rosolare lo speck tagliato a pezzetti e le nocciole sminuzzate per 5 minuti, non serve olio in questa fase. Una volta rosolato il tutto tenetelo da parte.
In un salta pasta scaldate 5 cucchiai di olio e.v.o., affettate il porro e fatelo soffriggere delicatamente, aggiungete il cavolo romanesco tritato grossolanamente con il mixer, salate, pepate e fate cuocere a fuoco medio finché il cavolo non è diventato morbido, basterà una decina di minuti, se serve aggiungete un pochino di liquido, il cavolo non fa molta acqua quindi potrebbe asciugarsi troppo.
Nel frattempo mettete sul fuoco una pentola con acqua salata e portatela a bollore.
Una volta pronto il cavolo, aggiungete lo speck e le nocciole lasciando qualche pezzettino di entrambi da parte per decorare i piatti, mescolate il tutto e dedicatevi a cuocere le trofie.
Quando l' acqua salata bolle versatevi le trofie, aggiungete 2-3 cucchiai di acqua di cottura al condimento, e contate circa 5 minuti di cottura, comunque assaggiatele e scolatele quando sono pronte, versatele nel salta pasta e fatele ripassare per amalgamare il condimento.
Versate la pasta nei piatti e decorate con il rimanente speck e le nocciole, servitela ben calda!!






Può essere servito come primo piatto o come piatto unico, in effetti ci sono tutti i nutrienti che servono per un pasto completo e anche riscaldata il giorno seguente si mantiene bene, lo dico perché so che molti di voi, proprio come me, si portano il pranzo in ufficio e per avere le giuste energie senza appesantirsi un piatto unico di questo genere è l' ideale!!









Adesso vi saluto, settimana intensa di cose da fare e pensieri, appena metto un po' d' ordine magari vi racconto!!

A presto!!

Silvia


44 commenti:

  1. Particolari queste trofie e che buono il cavolo romanesco!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manu!!
      A me piace tanto quel cavolo, è saporito ma allo stesso tempo delicato!!
      Un abbraccio!

      S.

      Elimina
  2. Mannaggia Silvia, il piatto è bellissimo, le trofie mi piacciono da morire ... ma il broccolo proprio non lo sopporto! Vabbè, sarà per la prossima volta! Un abbraccio carissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah Andrea, si, mi ricordo il tuo astio per i cavoli!! Se le condisci solo con porro, speck e nocciole sono uno schianto lo stesso, a mio marito le ho condite così, anche lui odia i cavoli!!
      Grazie mille e un abbraccio!!

      S.

      Elimina
  3. Ma che belle le trofie. Ti ricordi di quando le abbiamo preparate come se non ci fosse un domani? E' sempre troppo divertente cucinare insieme e ci aspetta sempre la cima.... Ottimo questo abbinamento, mi piace proprio. E per la pucciata di capelli nell'olio, chettelodicoaffare: io lo odio il lunedì :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccome se mi ricordo, la nostra prima puntata della cucina a 4 mani!!
      Si si, io non mancherò di certo!!
      Guarda, uno schifo terribile, mi sono lavata la ciocca unta nel lavandino con la pasta lavamani...meno male che poi in palestra ho fatto la doccia a modo!!
      Grazie amica mia, buona serata!!

      S.

      Elimina
  4. La chitarra!!!!!!!!! Quando ancora mangiavo pasta a cadenze umane, adoravo il sapore del taglio alla chitarra. Poi in casa si faceva spesso, viste le origini paterne. Chissà che meravigliosa giornata, avrete passato insieme!
    Le tue foto, Silvia, sono sempre un incanto. Arrivano prima dei sapori. Perché poi arrivano anche i sapori. E incantano anche loro.
    La tua è una semplicità intensa e impareggiabile. Genuina. Diretta. E io adoro lei e, con lei, adoro te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io la adoro e la cosa fighissima è che non si sporca nulla!!
      Una meraviglia!! Si, ci divertiamo sempre, si chiacchera, si cucina con calma, è bello e rilassante!!
      Grazie Erica, le tue parole mi emozionano sempre, sai cogliermi!!
      Un bacio grande tesoro, buona serata!

      S.

      Elimina
  5. Sai che te le invidio quelle giornate in compagnia a impastare e cucinare? Sono contenta per voi. Buonissima questa pasta, a me piace molto fare le Trofie, mi rilassa. Ci ho fatto anche un video, che trovi sul mio canale you tube. Mio marito si è prestato con le sue mani, bravissimo anche lui a confezionarli. Mi piace molto anche questo condimento che, per forza di cose, dovrò fare solo per me e Christian. Ti pare che mio marito possa anche solo sentire l'odore del cavolo? Macchè! Brava Silvietta. Forza e coraggio tesoro, domani è già giovedì ... io ho fatto casino con le date ed è uscito il post di domani in anticipo. Ho visto che hai già commentato ma ritroverai ricetta e commento da domani, sul mio blog. Un abbraccio stretto stretto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda Terry, mio marito odia i cavoli, non sei sola in questa campagna d'odio contro queste deliziose verdure!!!
      Eh si, sai che volevo provare a fare i cavatelli, ho guardato 100 volte il tuo video ma mi sono usciti una tragedia, allora ho ripiegato sulle trofie, devo esercitarmi ancora, tu sei troppo brava!! Davvero? io me lo sono trovato su bloglovin e colta da irrefrenabile golosità ti ho scritto subito!!
      Grazie cara, un abbraccio grande anche a te!!

      S.

      Elimina
  6. CHE BELLA IDEA PER UNA CENA RICCA E COMPLETA, BRAVISSIMA!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Sabry!!
      Un bacione e buona serata!!

      S.

      Elimina
  7. avevo idea di fare la pasta fresca per questo week end e quasi quasu abbandono l'idea della mia amata chitarra per mettermi alla prova con le trofie. chissà che combinerò! in ogni caso questo condimento renderebbe super qualunque formato. troppo buono il cavolo romano, una meraviglia della natura :) un bacio, buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io amo la chitarra e la uso spesso, ma questa volta avevo tempo e mi sono divertita a fare le trofie!
      Combinerai un piatto bellissimo, ci scommetto!!
      Grazie Federica, un bacione e buona serata!!

      S.

      Elimina
  8. Che belle che sono queste giornate trascorse in cucina tra i fornelli e dedicarsi totalmente a ciò che più ci piace. Lo sai, che non le ho mai fatte io le trofie? nonostante sia un tipo di pasta che amo molto. Le tue oltre ad esser buone perché preparate con ingredienti che amo tanto, hanno qualcosa di speciale.
    Un piatto che mangerei volentieri Silvietta e magari scambiare chiacchiere per tenerci compagnia. Ti abbraccio forte forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, siamo fortunate ad esserci trovate, abitiamo nella stessa città e andiamo d' accordo, questi pomeriggi sono proprio piacevoli e rilassanti!
      Grazie Melania, non sai quanto mi farebbe piacere!!
      Un abbraccio forte e buon we!!

      S.

      Elimina
  9. Non farsi "abbattere" dopo essere entrati in un frigorifero, è bella :-D
    Ho presente, perché da noi c'è un cash & carry dove qualche volta andiamo a fare la spesa ed ha un reparto frigo così :-D e ci vuole il giubbino anche d'estate :-D Ricetta deliziosa, come sempre. Vedrai che non mancheranno le occasioni per andare in giro a fare un po' di foto :-)

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, si, dovevo sdrammatizzare, io d' estate non so se mai ci andrò, potrebbe venirmi un colpo!!
      Grazie Fabio, speriamo, qui si è ingrigito tutto!!
      Buon we!!

      S.

      Elimina
  10. oddio il reparto frigo della metro è il gelo totale, ci vuole la giacca pesante per entrare, io vado e faccio tutto veloce per non congelare! un ottima pasta, amo tutti gli ingredienti che hai usato, soprattutto il grano saraceno! buona serata cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, tra me e mia sorella stavamo battendo i denti, siamo scappate!!
      Grazie carissima, un bacione e buon we!!

      S.

      Elimina
  11. Ma allora questa è la settimana della pasta fresca e soprattutto di quella fatta in casa!?!?!?! :-DDDDD
    Che spettacolo queste trofie, Silvietta! Sono meravigliose come meraviglioso è il condimento che hai scelto!
    Adoro il broccolo romano ed immagino che con il grano saraceno si sposi alla perfezione! :-))))))
    Ma che belle le giornate passate a cucinare con le amiche! Son momenti così preziosi che restituiscono energia e vitalità a tutto spiano, vero??
    Grazie per questa pasta così speciale, e per i tuoi racconti che permettono di accorciare le distanze e farci illudere, a volte, di poter chiacchierare quasi faccia a faccia!! :-))))
    Un abbraccio stretto, dolcezza!
    Buona serata! .-*************

    p.s. bellissima la foto del cavolo nella tua mano e bellissima pure la ciotola che hai usato per impiattare! Wooooooooow! :-)))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, a me ogni tanto prende la voglia, purtroppo ho davvero poco tempo in settimana sennò la farei anche più spesso!!!
      Verissimo cara, pensa che proprio con Carla ho fatto le trofie per la prima volta!!
      Io guarda ti adoro, tu leggi sempre tutte le cose che scrivo, e non sai quanto mi fa piacere, perchè, si prima della ricetta a me piace raccontare qualcosa, e mi piace che venga letta con lo spirito giusto, quello di fare due chiacchiere!!!
      Grazie di cuore carissima, un bacione e buon we!!

      S.

      Elimina
  12. Ma sai che anche io soffro spesso di torcicollo? sarà la vecchiaia :-)
    Beata te che riesci a comprare la roba alla Metro, io non avendo la partita iva non posso andarci e mi devo accontentare del supermercato.
    Queste trofie sono davvero invitantissime, la foto poi è spettacolare. Davvero bellissima. Questo piatto è davvero un tripudio di colori e di sapori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, probabile, sta di fatto che è una cosa davvero fastidiosa!!!
      Io ho da poco fatto la tessera perchè mia sorella ha la partita iva e su una tessera si possono caricare 4 persone mi pare, quindi la sto scoprendo poco a poco! In realtà costa poco meno di un supermercato se non ti scarichi l' iva ma è comunque più conveniente e ci sono proditti che al super non trovi, tipo la farina petra e costa decisamente meno che comperarla on line!
      Grazie Elena, a me è piaciuto un sacco!!
      Buon we!

      S.

      Elimina
  13. ...ma sai che non ricordo più cos'ho fatto lo scorso week end? Gravissimo!!!! Sarà il raffreddore!!!
    Che bello però pensare di trovarmi con qualche mia amica e cucinare insieme...Complimenti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, no, capita anche a me di dover fare mente locale!!
      Un bacione Mila, buon fine settimana!!

      S.

      Elimina
  14. Conosco bene il freddo che c'è nel reparto frigo della Metro..ogni volta mi ritrovo un pinguino nel carrello :-P
    Splendida pasta e ottimo condimento :-)
    ps: vedrai che questo we potrai dedicarti come si deve alla fotografia :-) qui c'è un meraviglioso sole e l'aria è pulita ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io il pinguino me lo sono trovata sul collo!!
      E' bello anche qui ma troppo sereno, non va bene per fare foto, mannaggia!!
      Buon we!!

      S.

      Elimina
  15. un plat délicieux plein de saveurs
    bonne soirée

    RispondiElimina
  16. Non dirmi nulla, io fra schiena e cervicale, ogni tre x due sono ko....adesso mi si informicolano spesso anche le mani, e mi hanno detto che è dovuto al collo e alla postura...sigh....
    Il tuo piatto è un capolavoro, adoro tutto ma proprio tutto e me lo mangerei anche adesso che è ora di colazione, ci credi? Bacione grande grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, si, anche mia sorella soffre di cervicale e anche lei a volte ha i formicolii alle mani, lei con il lavoro che fa, la decoratrice, tiene delle posture che non le sono affatto d' aiuto...
      Grazie mille Simo, un bacione e buona Domenica!!

      S.

      Elimina
  17. Oddio per un momento quando ho letto chitarra ti ho immaginato suonare e cantare e mi sono detta non conoscevo questo questo lato artistico di Silvia XD XD poi ho capito :D Buone le trofie! mi piacciono tantissimo *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah Ema, no, il lato musicale ho provato a coltivarlo tanto tempo fa ma con così pessimi risultati che ho deciso di lasciare stare, non è proprio il mio, la musica preferisco ascoltarla, faccio meno danni!!!
      Grazie cara, un abbraccio e buona Domenica!!

      S.

      Elimina
  18. Beaucoup de saveurs et de l'originalité dans ce plat.
    J'aime beaucoup.
    A bientôt

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Merci beaucoup Nadji!!
      Bon début de semaine!!

      S.

      Elimina
  19. Che meraviglia le trofie fatte in casa! mai provato, ma leggendo il tuo post e ammirando queste bellissime foto, mi hai fatto venire una gran voglia e poi il condimento che hai scelto è superbo!
    Baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice!
      Qui a Genova sono un must, questa volta sono condite in modo un po' diverso ma molto nelle mie corde!!
      Un abbraccio e buon inizio settimana!!

      S.

      Elimina
  20. come stai oggi? va un po' meglio il collo? cmq qst cosa dei supermercati cabine frigorifere è una assurdità! anche all'auchan è così e quando mi capita di andarci, so già che poi ne risentirò in qualche modo! Ma soprattutto non capisco e non concepisco lo spreco di energia enorme!!! Mah!
    Cmq, venendo a noi: che bella ricetta! Fatta in casa con arte e maestria e ricca di sapore! proprio nel tuo stile: perfetta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso bene Elena grazie!! Mi è durato qualche giorno, complice anche il freddo al lavoro, mi è toccato stare con lo scaldacollo!!
      Quella è proprio la cella dei prodotti freschi, nel resto della metro si sta bene!!
      Grazie cara, si, è un piatto che rispecchia in pieno i miei gusti, mi fa piacere ti sia piaciuta!!
      Un bacione!!

      S.

      Elimina
  21. Mi spiace per il tuo torcicollo, che, visto il tempo trascorso da quando hai pubblicato, spero almeno ti sia passato! La pasta fresca è un divertimento anche per me e quando ho voglia di tirare fuori la chitarra mi ci sollazzo parecchio. Ma, devo, dire, le trofie son sempre le trofie! Ed è meravigliosa questa tua versione con grano saraceno che voglio rifare anch'io ^_^. Adoro anche quel condimento anche se in casa solitamente entra il broccoletto, perché mio marito lo "tollera", mentre il romanesco... neanche morto! Dunque sì, evviva anche il condimento che io camufferò un po' (sempre pro-marito) con un po' di peperoncino. E gnammm....ci potrei fare indigestione! Un bacio grosso grosso :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, si è passato, con un buona dose di pomata e scaldacollo tutto il giorno!!
      Si, la chitarra è mitica ma questa volta avevo voglia di fare la pasta completamente a mano, e poi non avevo ancora pubblicato le trofie!!
      Guarda, mio marito non l' ha neppure guardata, per lui ho fatto un condimento uguale ma senza cavolo, almeno se l' è goduta pure lui!!
      Un bacione Fausta, grazie mille!!

      S.

      Elimina
  22. Silvietta.. ogni volta che vedo una tua foto resterei a guardarla per ore. Dettagli, luci, composizioni.. tutto sembra avere vita propria, energia.. Il cavolo che diventa bello come un frattale, quella ciotolina che raccoglie intimamente i sapori avvolgenti di una ricetta fatta con amicizia e condivisione. Sei veramente troppo brava. <3 E per il nostro diletto e piacere, spero che le belle giornate tornino, così da vedere le tue fotografie quanto prima!! Per la ricetta ti dico che fino a poco tempo fa, nemmeno io amavo il cavolo (e cugini). Poi un giorno non so perchè, forse stufa delle solite verdure del mezzogiorno, ho provato a prendere un broccolo verde... beh, dolce e morbido mi ha conquistata. :) Complimenti, quindi.. trofie da lode. Un abbraccio stella mia, tvb!! (p.s. pure tu castigata dal freddo gelido della Metro? Se mi capita di andarci adesso porto sempre lo sciarpino.. o mi ritrovo come un quadro di Picasso all'uscita!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Ely, quante belle parole!!
      Eh si, lo spero anche io, confido nel we, purtroppo ho finito il periodo dei tuurni e durante la settimana esco dal lavoro che è quasi buio!!
      Io invece li ho sempre amati i cavoli, ma non riesco assolutamente a farli mangiare a mio marito, non gli piacciono proprio, solo la verza o il cavolo cappuccio crudi!!
      Eh si, castigata in bruttissimo modo!! La prossima volta mi devo attrezzare molto meglio, troppo male sennò!!
      Un bacione carissima, buona serata!!

      S.

      Elimina

Sappiate che verrò a trovarvi, qualunque commento mi lascerete non passerà inosservato, però per favore non chiedetemi di seguirvi solo per ricambiare, lo farò spontaneamente se il vostro blog mi interessa davvero!! Non dimenticate di firmare i commenti che lasciate, sono più contenta se rispondo ad un nome e non ad un "anonimo" !!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...