lunedì 22 febbraio 2016

Ceci in Zemino (Ceixai co-o Zemin)





Ciao a tutti!! Eccomi di nuovo qui, questa volta con un piatto tipicissimo della mia terra!!
I ceci in zemino!
Una ricca zuppa a base di ceci e bietole a cui ho aggiunto, sempre per restare in tema di tipicità, un mazzo di foglie di cavolo gaggetta. Eccolo qua in tutta la sua bellezza!!!






Il cavolo gaggetta è tipico della nostra Liguria, in particolare del medio levante, è una varietà abbastanza dimenticata ma che i miei amici coltivano sulle alture dietro Genova, è un cavolaceo a foglie molto delicato che si presta particolarmente ad essere consumato in zuppe o come rivestimento per dei deliziosi involtini!!
Quest' anno vorrei provare a regalarvi più ricette della mia Liguria, vediamo se ci riesco, intanto questi ceci in zemino sono davvero un must qui a Genova, un piatto di quelli che ancora si trovano nelle trattorie tipiche, un piatto unico nutriente e leggero, come quasi tutti i piatti liguri, cucina povera, ricca di verdure e di erbe aromatiche, insomma, ci arrangiavamo con quello che c'era!!
La ricetta originale prevede l' uso di sole bietole, ma come potevo non unire in questo piatto così tipico una varietà di cavolo così territoriale, insomma, ligure doc al 100%.
Il termine zemino deriva dall' arabo "as-seminu" che significa salsa densa, tutto l' opposto del nostro zemino, che significa cuocere con un composto vegetale molto morbido a base di verdura tritata e non molto condito!! Ma spesso nel dialetto ligure i termini assumono connotazioni contrarie rispetto quelle da cui derivano!!
Io ho due libri di cucina genovese, in uno questo piatto prevede il soffritto con anche le cotiche di maiale e non ha i funghi, l' altro invece non prevede le cotiche ma i funghi si, io di solito faccio questo piatto senza cotiche nè funghi ma questa volta mi sono attenuta alla ricetta veg, tratta dal libro "Odor di Basilico, le autentiche ricette della cucina ligure" di Marialuisa Bonino






Per 4 porzioni:

400 g di ceci che dovranno essere ammollati per almeno 12 ore, meglio se 24
150 g di bietoline fresche
150 g di foglie di cavolo gaggetta (altrimenti di nuovo bietole)
una manciata di funghi secchi ammollati in un pochino di acqua tiepida
3 cucchiai di salsa di pomodoro
mezza cipolla
1 spicchio d' aglio
un pezzetto di gambo di sedano
1 carota
olio e.v.o.
sale e pepe qb
pane tostato e formaggio grattato.

Lessare i ceci fino a che non diventano morbidi, con la pentola a pressione 45 minuti sono più che sufficienti.
Nel frattempo fare un soffritto unendo all' olio e.v.o. ben caldo l' aglio, la cipolla e i funghi tritati assieme alla carota e al sedano a dadini piccoli. Unite la salsa di pomodoro e fate cuocere a fuoco vivo qualche minuto.
Unite le verdure tagliate a listarelle e fate cuocere circa 20 minuti, aggiungendo un paio di bicchieri d' acqua.
A questo punto aggiungete i ceci scolati, salate e pepate e cuocete ancora una quindicina di minuti al fine di insaporire bene il tutto, aggiungete altra acqua se serve, la consistenza deve essere quella di una zuppa che abbia una base abbastanza brodosa.






Servite ben caldo accompagnato da fette di pane abbrustolito e a chi piace formaggio grattugiato.






Un piatto poverissimo ma gustoso e nutriente,  provatelo, per una cena leggera o per un pranzo con tutta l' energia senza pesantezza dei ceci, vi stupirà dalla sua bontà e nel contempo delicatezza!!






Con questo piatto della mia Liguria sono felicissima di contribuire alla raccolta di ricette regionali a tema, questo mese le verdure invernali, organizzata da L' Italia nel piatto !!

E partecipo al contest di Cucina Verde Dolce e Salata !!













Buona settimana a tutti e a presto!!!

Silvia


55 commenti:

  1. Ma quel cavolo è BELLISSIMO ! Sai che non l'ho mai visto ? E poi, Silvia...vogliamo parlare di questa zuppa ??? Me ne sono innamorata ! Verdura e legumi...mix perfetto. I ceci, poi, li amo ! 10 e lode, ecco ! Bacio e buon inizio settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Mary, è davvero bello!! E' una varietà tipica di qui e abbastanza dimenticata, la coltivano i miei amici che sono fissati con le varietà antiche!!
      E' buonissimo, delicato e morbido!!
      Non dirlo a me, io ci sono cresciuta con questa zuppa e ancora mi chiedo perchè non l' abbia pubblicata prima dato che la mangio spessissimo!!!
      Grazie cara, buon inizio anche a te!!! Un bacione!!

      S.

      Elimina
  2. Mi piacciono tanti i ceci in zimino. Ogni tanto li faccio, soprattutto in inverno. Trovo questa zuppa davvero confortante. Non avevo mai visto quel cavolo, già il nome mi sta simpatico. E' davvero bellissimo, sembra quasi un fiore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, anche io li faccio spesso, sono davvero un bel comfort food!!
      E' una varietà antica e locale, è delicatissimo e moooolto bello!!
      Grazie Elena!! Un bacione!!

      S.

      Elimina
  3. Hai ragione a voler far conoscere la cucina della tua regione, che tra l'altro svetta tra le mie preferite, e come facevi giustamente notare è anche molto salutare per l'abbondante uso di verdure.I ceci, poi, li amo in tutte le declinazioni, e questa zuppa è a dir poco deliziosa.
    Un abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giulia! Ci proviamo con più enfasi quest' anno, vediamo se riesco, questo piatto è comunque uno dei mei preferiti, dopo i pansoti con la salsa di noci!!!
      Un bacione e buona serata anche a te!!

      S.

      Elimina
  4. È bello scoprire le tipicità regionali....non conoscevo questa ricetta, neppure questa tipologia di cavolo....tutto mooooolto interessante e buonissimo!
    Un bacione cara e grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta ti sia piaciuta, in effetti è tanto semplice quanto buona!! Proverò ad essere più costante cfon le ricette della mia regione, ce ne sono molte e spesso a base di verdure, proprio non ho scuse per non farle!!
      Un abbraccio!!

      S.

      Elimina
  5. non conoscevo questa ricetta e la sto apprezzando tantissimo grazie alla tua esaustiva descrizione e alle foto stupende che la accompagnano. Bravissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mimma, allora sono doppiamente felice, per i complimenti e per aver fatto scoprire un piatto poco noto!!
      Un abbraccio!!

      S.

      Elimina
  6. Ti ho letta ieri sera dal cellulare ma non avevo voglia di risponderti con quella tastierina così piccola, così eccomi tornata stamattina, in un momento di tempo. Mi piacciono molto le ricette regionali e non so se seguivi già il mio blog, ma tempo fa anche io avevo iniziato a scrivere e proporre ricette regionali di tutta Italia e era una rubrica molto seguita. Poi ho smesso per mancanza di tempo, chissà se quando divento più vecchia e rimbambita e avrò meno da fare, magari io possa riprenderla ahahahahhh. Questa ricetta mi piace molto, adoro i legumi e pur non avendo il cavolo gaggetta, la farò con le bietole. Anche Christian mangia un sacco di verdure e ora con lui, posso riprendere a cucinarmi anche i legumi, banditi dalla mia tavola a causa dei gusti monotoni di mio marito. Ora che c'è lui si va lla grande!! Buona giornata bella Silvia, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, è il tempo che frega spesso, ma quest' anno voglio provare a regalarvene di più!! Si, il cavolo è una mia aggiunta perchè l' avevo e ci stava proprio bene, la ricetta originale prevede solo bietole, così puoi fare assaggiare un piatto nuovo a Christian!! Che bello che così piccolo mangia tante verdure, in effetti anche io sarei felicissima!
      Grazie cara Terry, un bacione e buona serata!!

      S.

      Elimina
  7. A me, che siano tradizioni o innovazioni, i tuoi piatti fanno impazzire. Così questa zuppa diventa una coccola e mi insegna qualcosa di nuovo. Sei speciale mia bella Silvia.
    Un abbraccio forte, splendida giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Erica!! Questa zuppa è cosmica, davvero saporitssima nella sua semplicità, ma la nostra cucina è così, a parte qualche piatto più elaborato poi le ricette sono molto semplici!!
      Un bacione carissima, buona serata!!

      S.

      Elimina
  8. Ho cotto i ceci proprio ieri sera e questa ricetta mi piace tantissimo! Davvero ricca di sapore! La farò mia prestissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Emanuela, vedrai che ti soddisferà, io ne vado proprio matta!!
      Un abbraccio!!

      S.

      Elimina
  9. Come immaginavo, versione deliziosa anche la tua, devo provarla l'aggiunta dei funghi! E che dire di questo cavolo, davvero bellissimo, proprio fotogenico e senz'altro ha donato al tuo zimino una marcia in più! Buona settimana anche a te :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, i funghi danno un po' di corpo al tutto, che comunque anche senza diventa molto gustoso!!
      Vero che è troppo belllo?? Spero ne abbiano ancora, la stagione non è ancora finita!!
      Grazie Alice, buon proseguimento di settimana!!

      S.

      Elimina
  10. Un cavolo davvero elegante!!! Non lo conoscevo. Pensa che ho postato anch'io una zuppa coi ceci, che adoro e che a casa mia in scatola o secchi non mancano mai!!!!
    Buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii, l' ho vista, questo we abbiamo ceciato in tante, adesso vengo a leggere con calma!!
      Grazie e buona serata!!
      Un abbraccio!!

      S.

      Elimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, grazie per aver pensato al mio contest! ;-) in bocca al lupo!

      Elimina
    2. Grazie a te!! E' proprio una zuppa, ha una base brodosa che dalla ciotola poco si vede ma è una zuppa in tutto e per tutto!!
      Buona serata!!

      Elimina
  12. Grazie Silvia, è una bellissima ricetta oltre che buona buona, e quel libro è una garanzia! bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie a voi, è proprio sull' onda di questa nuova versione che spero di riuscire ad esserci ogni mese!!
      Un bacione!!

      S.

      Elimina
  13. Un poatto che parla di territorio con dei prodotti tipici e di qualità che fanno una zuppa saporita e corroborante.

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiii!! Mi ha dato una soddisfazione pazzesca pubblicarla, ci vogliono le ricette regionali, e se poi si ha la fortuna di avere prodotti locali è ancora meglio!!
      Grazie Fabio, buona serata!!

      S.

      Elimina
  14. Anche in toscana abbiamo dei piatti tipici in zimino, es. le seppie ed il risotto. Tutti a base di concentrato di pomodoro e bietola. IL tuo piatto mi ispira moltissimo e apprezzo le tue varianti che esaltano i prodotti tipici del tuo territorio :-)
    Complimenti Silvietta e felice giornata <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Consu!! Le seppie in zimino le facciamo anche noi, il risotto invece no, lo trovo delizioso però!!
      Si, avevo in casa la combinazione giusta, dovevo approfittarne!!
      Un abbraccio e buona serata!!

      S.

      Elimina
  15. ADORO I PIATTI DI TRADIZIONE, DELIZIOSO PIATTO!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Sabry, questa è proprio ligure al 100%!!
      Un bacione!!

      S.

      Elimina
  16. un plat réconfortant et surement délicieux j'aime bien
    bonne soirée

    RispondiElimina
  17. I cavoli... già sai che li adoro. Il cavolo nero è sempre presente nella mia cucina, anche se non questa bellissima varietà che ci hai presentato tu oggi (e fotografato come fosse una star... ;) )
    Quindi posso dire che il piatto mi piace molto!
    Ciao Silvia, buona notte!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tiziana!! E' una varietà locale di cavolo cappuccio, ed è davvero molto buono!!
      Hi hi, l' ho pure fatta al volo, cioè, non proprio al volo ma è stata una foto rapida!!
      Un bacione cara e buona serata!!

      S.

      Elimina
  18. Un plat rustique avec plein de saveurs.
    Je prépare les pois chiche avec des épinards. J'essayerai bien avec ce chou aussi.
    A bientôt

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Merci Nadji!! Tres delicieux avec les épinard aussi!!
      Bonne soirée!!

      S.

      Elimina
  19. Ciao Silvia :) Non conoscevo questo piatto, deve essere ottimo con ceci e bietole e l'aggiunta del cavolo è un tocco in più che approvo!! :) Il cavolo gaggetta qui non si trova e comunque, anche se mi piace, non potrei mangiarlo perché ho scoperto di essere intollerante.. magari provo con sole bietole e ceci! Bravissima come sempre, un bacio grande e buona serata! :** <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale, è una ricetta tradizionale qui!!
      Peccato per l' intolleranza, comunque il cavolo è una mia aggiunta quindi se vuoi provare lo zimino originale non devi metterlo!!
      Un bacione cara e buona serata anche a te!!

      S.

      Elimina
  20. Adoro le ricette della tradizione e questa zuppa mi attira un sacco, quel tipo di cavolo qui non lo trovo però, magari ne uso uno normale.
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice!! Si, se vuoi mettere il cavolo va beneissimo o il cappuccio o la verza e sennò la fai senza, come tradizione vuole!!
      Un abbraccio e buona serata!!

      S.

      Elimina
  21. che buona deve essere questa zuppa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lucia, io ne vado matta!!
      Buona serata!!

      S.

      Elimina
  22. mi piacciono tantissimo i ceci! Questa ricetta sembra davvero spaziale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale!! Anche io amo i ceci e in questa zuppa sono davvero perfetti, io la settimana prossima me la ripreparo, troppo buona, e il giorno dopo, come per quasi tutte le zuppe, è ancora più buona!!
      Un abbraccio e buona serata!!

      S.

      Elimina
  23. Il mio cervellino sta lavorando.... sono tanto contenta di vederti, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il miooooo!!!
      Anche io sono contentissima, intanto divertiti e stai serena più che puoi!!!
      Un bacione!!

      S.

      Elimina
  24. il fascino dei piatti tipici, semplici e veri! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo Elena, e questo e proprio semplicissimo e squsito!!
      Un bacione cara e buon we di coccole alla Microludi!!!

      S.

      Elimina
  25. amo i ceci, li mangerei anche a colazione, i tuoi li ho assaggiati in liguria, terra che amo e soprattutto levante conosco bene, i piatti semplici e tipici spesso i migliori, buon week end cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, si, ti capisco, anche io li adoro!!
      Allora sai benissimo di cosa parlo, La settimana prossima li rifaccio, li cucino spesso perchè è davvero un piatto scaldacuore!!
      Un bacione cara, grazie e buon we anche a te!!

      S.

      Elimina
  26. Eccomi, finalmente, a gustarmi questo piatto!! :)))
    Che bontà questi ceci, cara Silvietta!
    E quante cose ho imparato da questa ricetta!
    Il cavolo gaggetta, il termine "zimino" e qualche curiosità della cucina ligure.
    I piatti che noi oggi chiamiamo poveri in realtà sono i più ricchi in termine di gusto e salute, cose che spesso, per la fretta ci capita di tralasciare!
    E allora ben vengano queste zuppe, con i loro tempi di preparazione e con tutta la loro bellezza!!
    Un grandissimo grazie, tesoro bello per questa ricetta così preziosa!
    Sei davvero bravissima :-)))))
    Un abbraccio pieno di affetto! ♥

    p.s. per non parlare della bellezza di Madre Natura, come questo cavolo, che tu sai immortalare come sempre con scatti mozzafiato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bellezza!!! Si, mi fa tanto piacere essere riuscita a pubblicare questa ricetta, per prima cosa perché è un piatto che amo e poi perché mi piace la cuicna regionale, scoprire e far scoprire piatti tipici che poi è bello magari ricordarsi ed assaporare quando si viaggia!! Questo è un piatto molto povero ma davvero gustoso ed appagante, la mia mamma ce lo ha sempre cucinato sin da piccole e noi lo abbiamo sempre gradito!!
      Grazie mille carissima, leggerti è sempre un grandissimo piacere!!!
      Un abbraccio stretto e buon we!!!

      S.

      Elimina
    2. :-))))))))))))))))))))))))))))))))))))))
      Felice we anche a te!

      p.s. meno male che ci sono queste tastiere che accorciano le distanze e ci fan chiacchierare amabilmente quasi come fossimo di fronte a sorseggiare una tazzina di caffè! :-)))

      Elimina
    3. Davvero!! E a proposito di caffè, prima di iniziare a rimboccarmi le maniche e andare a spignattare ce ne vuole uno!!!
      Un baciooooooo!!!

      S.

      Elimina

Sappiate che verrò a trovarvi, qualunque commento mi lascerete non passerà inosservato, però per favore non chiedetemi di seguirvi solo per ricambiare, lo farò spontaneamente se il vostro blog mi interessa davvero!! Non dimenticate di firmare i commenti che lasciate, sono più contenta se rispondo ad un nome e non ad un "anonimo" !!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...